L'EDICOLA DEL GIRO D'ITALIA D'EPOCA

PRESENTAZIONE LA 1949


La 1949 – “Quel Giro della Romagna” Lugo 25-26-27 agosto 2017
8° tappa del - Giro d’Italia d’Epoca -
La Manifestazione si svolgerà in due tappe più una pedalata aperta a tutti.
Venerdì 25 /08 Pedalate di casa nostra in libera escursione.
sabato 26 /08 Lugo – Repubblica di San Marino di km 128
domenica 27/08 Repubblica di San Marino – Lugo di km 145
PRESENTAZIONE
La 1949 vuole essere la celebrazione di “quel Giro della Romagna” vinto da Fausto Coppi.
Una ciclostorica in due giorni con partenza da Lugo, arrivo e sosta a San Marino e ripartenza la domenica mattina seguente con rientro nella città di Baracca.
Una pedalata, una sfilata, una passerella di gruppo, nessuno dovrà restare indietro e nessuno dovrà correre avanti, 270 chilometri in due giorni, 125 all’andata e 145 al ritorno.
Nel percorso si è cercato di ricalcare il più fedelmente possibile il tracciato originale ma al tempo stesso transitare per i più bei paesaggi che il territorio è in grado di offrire, all’andata da un certo punto, costante sarà la presenza in distanza dei tre monti del Titano che via via si avvicineranno fino ad essere scalati.
Le condizioni sul percorso di allora sono mutate in una lunga striscia di asfalto, niente bianca quindi, ma il senso della cosa prenderà forma, dopo un avvio in scioltezza con l’arrivo a Sant’Ermete, da lì l’impegno richiesto aumenterà e di aiuto saranno sicuramente i rapporti più agili che le nostre vecchie compagne avranno a disposizione.
130 partecipanti, il numero è dettato dalla capacità dei posti all’ostello in cui la sera del sabato, all’arrivo a San Marino ceneremo e dormiremo.
La domenica partenza alle prime ore della mattina con una discesa in picchiata verso Gualdicciolo, poi l’attraversamento di alcuni paesi dell’entroterra e una puntata verso la statale Adriatica per poi indirizzarsi verso Forlì.
Terra del Sole, Castrocaro, Dovadola….e salita al Monte Trebbio, una delle salite preferite del Pirata.
Punte fino al 16 per cento abbiamo riscontrato durante il sopralluogo, chi ha fame di salita avrà pane per i suoi denti…
In cima al Trebbio sarà allestito un ristoro…e ce ne sarà veramente bisogno….poi giù di nuovo verso Modigliana, poi Faenza e rientro a Lugo.
Questa per sommi capi cosa sarà “la 1949”, la nuova creatura di GirodellaRomagna.net.
Il progetto è ambizioso ed è stato curato nei dettagli, il valore storico altissimo, vuoi perché si pedala dove ha vinto l’Airone, vuoi perché si passa vicinissimo a casa Pantani e si passerà su una delle salite dove Marco si andava ad allenare.
Vogliamo e lo sarà sicuramente un evento collettivo, le forze in campo sono pronte, a Voi essere dei 130 del gruppo iscrizione.a casella di testo >>

ARTICOLI , CURIOSITA', NOTIZIE ED ALTRO NELL'EDICOLA DEL GIDE​   RUBRICA CURATA DA:

  • MICHELA MORETTI GIRARDENGO
  • MICHELA PICCIONI
  • PAOLO AGHINI LOMBARDI              

« veggio in Alagna intrar lo fiordaliso
e nel vicario suo Cristo esser catto.
Veggiolo un'altra volta esser deriso;
veggio rinovellar l'aceto e 'l fiele,
e tra vivi ladroni esser anciso. »

(Dante Alighieri, Purgatorio XX, vv. 86-90)
Città a 424 m sita nella media valle del fiume Sacco, anticamente conosciuta come Anagnia, fu capitale della Confederazione degli Ernici. Caduta nelle mani dei Romani intorno al 306 a. C., divenne prefettura e quindi municipio. Nel 1160 durante le lotte tra Alessandro III e Federico Barbarossa, il papa vi promosse una riunione di cardinali e prelati per scomunicare l'imperatore, l'antipapa Vittore IV e i loro sostenitori. Nel secolo XII Anagni divenne comune e subì l'intolleranza delle opposte fazioni politiche, finché cadde sotto la signoria dei Caetani. Nel 1303 Bonifacio VIII, in lotta con Filippo IV il Bello, poco prima di pronunciare la scomunica contro il re di Francia, fu imprigionato dai Francesi e dai partigiani guidati da Guglielmo di Nogaret e Giacomo Sciarra Colonna, ma fu successivamente liberato dai cittadini insorti.

IL 2 aprile andrà in scena la prima edizione della ciclostorica “La Ciociara” nella città dei Papi.

famosa fino ad oggi soprattutto per il ruolo avuto come sede papale nel Medioevo e legata alle vicende di Bonifacio VIII, , Anagni, ha ultimamente assunto una notevole importanza anche nel campo delle ricerche preistoriche grazie al rinvenimento di manufatti litici di oltre 700.000 anni fà e di resti fossili di Homo erectus datati 458.000 anni, i più antichi d'Italia. [centro storico] [Centro storico] Di estrema importanza anche il rinvenimento di materiale etrusco del VII secolo a.C

partenza alle ore 09.00, tre saranno i percorsi messi  ideati dagli organizzatori del teamagnanibike

tre i percorsi: Km 55, Km 15, km 5  con ristori caratterizzati dai prodotti tipici delle campagne romane.

Questo il programma

Sabato 1 Aprile in piazza Innocenzo III

Ore 16.00 apertura box info-apertura box iscrizioni e distribuzione pacco gara-apertura box espositori-sfilata per le vie del centro con abbigliamento Vintage e la partecipazione del gruppo folk di Acuto. Visita guidata ai monumenti della nostra città.

Domenica 2 Aprile

Dalle 7.30 alle 8.30 apertura box info- apertura box iscrizioni e distribuzione pacchi gara.

Ore 09.00 partenza ciclostorica la “ CIOCIARA“ seconda tappa del giro d’Italia d’epoca.

Arrivo previsto alle ore 14.00 circa in piazza Innocenzo III

Dalle ore 17.00 circa in piazza Innocenzo III secondo si svolgeranno le premiazioni secondo le modalità affisse nel box info

Presente alla manifestazione un ‘esposizione privata di bici d’epoca del collezionista sign. Leonetti Giampiero

Per info ed iscrizioni

L’iscrizione al costo di 20€ comprende il pacco gara ed il pranzo nei migliori ristoranti della città dei Papi

Scarica il regolamento completo della manifestazione

Per ulteriori informazioni

Telefono: 3389529858 , 3392638851

Per iscriversi alla ciclostorica città dei papi è necessario compilare l’apposito modulo ed effettuare il pagamento di 20€ tramite bonifico bancario a : I/IT/39/Y0832774290000000001556 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA filiale di ANAGNI

Inviare la ricevuta di pagamento ed il modulo di iscrizione compilato via mail a :

teamanagnibike@libero.it

Indicando nella mail quale percorso si intende scegliere tra “Ciociara”, “Panoramico” o “Mura cittadine”

Sito www.teamanagnibike.it

Comuncato

Portoferraio (Li) 28 febbraio 2017

 

E' con immenso dispiacere, che dobbiamo comunicare l'annullamento della Cronovintage "LA NAPOLEONICA", programmata per il 22 Aprile p.v. E il Vintage Tour dei giorni 23-24-25 Aprile.

Abbiamo atteso fino ad oggi a rendere ufficiale la notizia perchè speravamo di poter risolvere i problemi che ci hanno costretto ad annullare l'evento, (anche riproponendolo in altra località), ma purtroppo l'esito è stato negativo.

Augurandovi una stagione piena di soddisfazioni, divertimento e buone pedalate ci auspichiamo di poter riproporre l'evento nel 2018.

Garzie a tutti coloro che ci avevano dato fiducia la cronovintage

per il c.to Organizzatore

Paolo Aghini Lombardi

IMPERIALE – THE APPIAN WAY 2017

ENTRA  A FAR PARTE DEL CIRCUITO LA CICLOSTORICA CHE ATTRAVERSA ROMA ANTICA

 

Data: 8 ottobre 2017
Località Partenza e Arrivo: ROMA
Ritrovo partenza: Via dei Fori Imperiali, dalle ore 6.00
Orario Partenza: ore 07.30 – dopo la partenza dei partecipanti di Granfondo Campagnolo Roma e di In Bici ai Castelli

Griglia Tarquinio il Superbo Partecipanti a l’Imperiale – The Appian Way

IMPERIALE 2017

PENSANDO ALL’ARTICA 2016

di Michela Moretti Girardengo

 “Il termometro era fisso sullo zero e dal campanile rintoccavano le 10.00, un timido sole velato tentava di riscaldare l’aria. 

Berretti calati in testa, occhialoni, maglie di lana a collo alto colorate, pantaloni alla zuava e sorrisi raggianti, ecco come si presentavano, sotto lo striscione della partenza, i 330 ardimentosi che si sono cimentati, domenica scorsa, 24 gennaio, a Lonigo, nel L’Artica 2016, una ciclostorica per chi non teme il freddo, ma che, con passione, lo sfida.

Lonigo, conosciuta dai più come capitale delle finali internazionali dello Speedway, è una città dalle origini antiche, che deve il proprio nome probabilmente alla famiglia romana dei Leonici Flavii, e che, ciclisticamente, in tempi molto più recenti, ha dato i natali a campioni come Fabio Baldato e Davide Rebellin.”

Così iniziavo il mio articolo dell’edizione 2016 dell’Artica, evento invernale dell’anno che è appena terminato, ma I tappa del nostro meraviglioso 8° Giro d’Italia d’Epoca. 

Tante le novità per questo 2017: un evento speciale da non perdere sull’Isola d’Elba, 11 tappe che si snoderanno lungo il nostro Stivale da Trento a Foligno, passando per Albiano d’Ivrea, Udine, Castellania, Calcinelli, Lugo di Romagna, Bolsena con il suo lago, Spresiano e Pinerolo, mentre un elemento resta invariato la grande passione per le bici d’epoca e il desiderio di rivivere la fatica ed il sapore delle corse ciclistiche d’antan.

Il Giro d’Italia d’Epoca 2017 sta per iniziare, quest’anno da Lonigo, domenica 22 gennaio 2017, con una tappa ben’augurale. 

I ciclostorici si troveranno ad affrontare il freddo inverno veneto e potranno optare per tre percorsi il Corto da 25 km, pianeggiante ed adatto a tutti i tipi di ciclisti ed ad ogni esemplare di bici, rigorosamente, d’epoca, ed il Classico da 52 km ed il Lungo da 105 km, che si sviluppano lungo le pendici dei Colli Berici, regalando paesaggi invernali mozzafiato, colline calcaree, tra viti ed ulivi, e dalle ville venete dall’inestimabile bellezza e valore architettonico ed artistico.

Per rigenerare e riscaldare tutti i partecipanti, sono previsti punti di ristoro dove verranno proposti prodotti eno-gastronimici tipici della zona vicentina.

E ora in alto i calici, brindiamo al Nuovo Anno ed al Giro d’Italia d’Epoca 2017!

 

Il nostro indirizzo

GIRO D'ITALIA D'EPOCA

vicepresidente@giroditaliadepoca.it
Tel. 3923329262 3923329262

Novità

Stampa Stampa | Mappa del sito
© ASD GIRO D'ITALIA D'EPOCA P.IVA IT02792830347